Autore Topic: DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.  (Letto 19131 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Wilson

  • Full Member
  • ***
  • Post: 207
  • Birre: 9
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #30 il: Maggio 26, 2015, 05:33:44 pm »
Salve!
Seguo con grande interesse questo topic.
Pur ammettendo tutta la mia inadeguatezza, vorrei condividere una mia perplessità sulla teoria del segnale che tornerebbe indietro a causa del disadattamento dell'antenna e che continuerebbe a fare su e giù fino alla sua dispersione sul cavo.
Per logica, lo stesso dovrebbe accadere anche se non utilizzassimo un accordatore ma solo un'antenna con trasformatore d'impedenza tipo un un.
Cioè, seguendo i principi affermati da Calindro, usando ad esempio una canna da pesca con un un 4:1, il segnale radio che dall'rtx arriva al trasformatore incontrerebbe una resistenza dovuta al disadattamento e parte del segnale tornerebbe indietro verso la radio.
Questo avverrebbe inevitabilmente anche in condizione di risonanza dell'antenna, perchè comunque ottenuta col trasformatore d'impedenza.
Quindi, sarebbe impossibile ottenere un buon ros in tale configurazione.
Tale tesi è però smentita nella pratica.
Qualcosa non quadra...... ::)

Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #31 il: Maggio 26, 2015, 08:43:57 pm »
Citazione
Per logica, lo stesso dovrebbe accadere anche se non utilizzassimo un accordatore ma solo un'antenna con trasformatore d'impedenza tipo un un.
Esatto !
Citazione
Cioè, seguendo i principi affermati da Calindro, usando ad esempio una canna da pesca con un un 4:1, il segnale radio che dall'rtx arriva al trasformatore incontrerebbe una resistenza dovuta al disadattamento e parte del segnale tornerebbe indietro verso la radio.
NO , il ping pong avviene tra l'elemento radiante e l'elemento adattatore (trasformatore d'impedenza o accordatore). Dopo l'adattatore non hai piu ros.
Il complesso un un cavo antenna in tutto oppone un impedenza di 50 ohm.
Citazione
Questo avverrebbe inevitabilmente anche in condizione di risonanza dell'antenna, perchè comunque ottenuta col trasformatore d'impedenza.
Che intendi per risonante ? Una canna da pesca con unun NON è risonante. O meglio l'antenna non lo è il complesso si
Citazione
Quindi, sarebbe impossibile ottenere un buon ros in tale configurazione.
Il Ros , come detto, è la risultante di un NON trasferimento di potenza.
Siccome c'è una regola che enuncia che il massimo trasferimento di energia si ottiene tra due sistemi di pari impedenza, se un tx ha un impedenza differente dal carico a cui è collegato( leggasi antenna ma anche un carico fittizio) tutta la potenza emessa NON riuscirà ad essere irradiata. Proprio perchè abbiamo un impossibilità a trsferire tutta la potenza. Dovresti ricordare il concetto di resistenza di radiazione , cioè quella resistenza responsabile della "sparizione" di una certa quantità di energia erogata sull'antenna  e trasformata in campo elettromagnetico.
Bene, quella che non si trasforma in CEM,  per il noto postulato che nulla si crea e nulla si distrugge.....dove và?????
Va un po dappertutto ma a noi interessa quella parte che ripercorre in senso contrario la linea di tx per andare a sbattere al nostro dispositivo di adattamento che sia accordatore un un ecc.
Anche qui trova un carico disadattato per cui  non riuscendo a trasferirsi la parte non dissipata ritorna indietro verso l'antenna dove una parte verrà irradiata nuovamente con un microscopico ritardo insieme al segnale originario , l'altra parte continua la giostra.

Ovviamente durante tutti questi avanti ed indietro il cavo si mangia ad ogni passaggio un podi potenza ( chi siete ? quanti siete?..Un fiorino!!) te lo ricordi??

PS Ti ringrazio ma la paternità della tesi del ROS non è mia , io l'ho solo spiegata maldestramente.
Di base staimo parlando di calcoli complessi.
Citazione
Tale tesi è però smentita nella pratica.
Qualcosa non quadra...... ::)
cosa non quadra ? cosa è smentito?
« Ultima modifica: Maggio 26, 2015, 08:47:24 pm da calindro »

Offline Wilson

  • Full Member
  • ***
  • Post: 207
  • Birre: 9
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #32 il: Maggio 27, 2015, 08:23:19 am »
Scusa Calindro ma perché questa regola varrebbe solo in un senso, cioè solo per il segnale di ritorno dall'antenna e non per quello emesso dall'rtx?
Scusa, se è vero, lo è in assoluto.
Se è vero che un segnale che viaggia su cavo, quando incontra un disadattamento d'impedenza "rimbalza" e parte di esso torna indietro, questo avviene sempre, anche nel caso di un unun trasformatore. Perché dovrebbe fare eccezione?
Quando parlo di risonanza di una Ribakof parlo sicuramente del sistema e non del solo radiante.
Ma in base alla teoria da te esposta (io te ne avevo attribuito tutto il merito, ma se tu non lo vuoi... ;) ) una situazione di risonanza del sistema dovrebbe comunque comportare un ROS alto.
Ma in pratica così non è.
Con la mia canna modificata ho ROS di 1,1su alcune frequenze.
Ma usando un trasformatore d'impedenza non dovrebbe verificarsi.
Questo non quadra.

Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #33 il: Maggio 27, 2015, 05:02:07 pm »
Scusa Calindro ma perché questa regola varrebbe solo in un senso, cioè solo per il segnale di ritorno dall'antenna e non per quello emesso dall'rtx?
Scusa, se è vero, lo è in assoluto.
Esatto..non mi sembra di avere detto il contrario...boh..
Citazione
Se è vero che un segnale che viaggia su cavo, quando incontra un disadattamento d'impedenza "rimbalza" e parte di esso torna indietro, questo avviene sempre, anche nel caso di un unun trasformatore. Perché dovrebbe fare eccezione?
Infatti  avviene non fa eccezione !! tra filo e unun succede proprio questo!!
Citazione
Quando parlo di risonanza di una Ribakof parlo sicuramente del sistema e non del solo radiante.
Allora il sistema tutto se risuona a 1/1 dal bocchettone alla radio non ci saranno segnali vacanti, ma tra filo e unun SI !
Citazione
Ma in base alla teoria da te esposta (io te ne avevo attribuito tutto il merito, ma se tu non lo vuoi... ;) ) una situazione di risonanza del sistema dovrebbe comunque comportare un ROS alto.
NO perchè??? risonanza significa XL = Xc cioè che avremo componenti puramente resistive di 50 ohm ( se l'antenna è studiata cosi..ovvio) quindi se avremo 50 ohm avremo il massimo trasferimento di energia tra la radio è il sistema nel suo insieme. Poi cosa ci faccia l'antenna con tutta quella energia è un'altra storia!
Citazione
Ma in pratica così non è.
Con la mia canna modificata ho ROS di 1,1su alcune frequenze.
Ma usando un trasformatore d'impedenza non dovrebbe verificarsi.
Questo non quadra.
Beh...che cosa c'è di strano significa che in talune frequenze per una concorrenza di fatti l'antenna ha un impedenza di 50 ohm circa.
« Ultima modifica: Maggio 27, 2015, 05:03:49 pm da calindro »

Offline Battilio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Birre: 9
  • Velox ad Impetum
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #34 il: Maggio 28, 2015, 09:47:17 am »
Dammi un pò di tempo presto risponderò a quanto hai detto, in particolare all'accordatore...A quanto pare bisogna spiegarsi bene per evitare incomprensioni, come quella che c'è stata, tuttavia la tua puntualizzazione sull'accordatore "scordato" cioè che non effettua alcun accordo è chiarificatrice, mentre io davo per scontato che, per il fatto che ci fosse l'accordatore questo funzionasse "accordando" tu hai meglio specificato che la sua presenza è messa li apposta per disadattare, quindi le cose cambiano.Le cose cambiano perchè nel caso in cui non ci fosse l'accordatore il ros viene dissipato dal circuito di accordo della radio o ampli che sia, quindi mettendo l'accordatore e non facendolo lavorare come dovrebbe allora le cose che hai detto hanno un senso perchè la RF non arriva allo stadio finale e rimbalza tra antenna ed accordatore... tuttavia dovremmo considerare il fenomeno come "Single Shot" ovvero come una singola sinusoide per spiegare il fenomeno cosi come lo esprimi tu allora tutto ciò che hai detto potrebbe avere un senso, ma ancora una volta sarebbe sbagliato dire che il ros viene dissipato solo ed esclusivamente dall'attenuazione del cavo. Quando avrò un pò di tempo descriverò la cosa cercando di essere più chiaro con qualche disegnino "becero" che riuscirò a fare.
Una cosa però è molto chiara, c'è stata una gran confusione a capire certi fenomeni ed ancor più a descriverli, bisogna infatti essere il più descrittivi possibile e mai dare cose scontato , perchè sono quelle cose che fanno disinformazione, creando false interpretazioni!
 

Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #35 il: Maggio 28, 2015, 11:47:30 am »
tuttavia la tua puntualizzazione sull'accordatore "scordato" cioè che non effettua alcun accordo è chiarificatrice,
Buongiorno Battilio, scusami ..mi sono perso. Dov'è che ho puntualizzato l'uso di un accordatore inutilizzato?
Ciao

Offline Battilio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Birre: 9
  • Velox ad Impetum
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #36 il: Maggio 29, 2015, 09:00:41 am »
tuttavia la tua puntualizzazione sull'accordatore "scordato" cioè che non effettua alcun accordo è chiarificatrice,
Buongiorno Battilio, scusami ..mi sono perso. Dov'è che ho puntualizzato l'uso di un accordatore inutilizzato?
Ciao
Se le cose non stanno così allora ho capito male io...!
Il discorso è semplice...se l'accordatore è posto in serie al cavo ed è regolato per adattare l'impedenza non c'è ROS in quanto l'accordatore lo elimina aggiungendo induttanza o capacità a seconda dell'antenna...esattamente come fa un amplificatore a valvole le cui manopole denominate load e plate insieme alla bobina adattano l'impedenza di uscita della valvola ai 50 ohm ma anche 75 o 100 dell'antenna!!!
Niente di più e niente di meno...
Non c'è alcun su e giu di RF con un'accordatore o pi greco che sia...!
 

Offline Battilio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Birre: 9
  • Velox ad Impetum
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #37 il: Maggio 29, 2015, 09:25:55 am »
Sto rileggendo la tua risposta Calindro, a Wilson...leggo delle cose strane poi magari mi sbaglio, ma mi sembra di capire che un'antenna sia risonante solo quando ha un'impedenza di 50 ohm...!?!?!?!? vabbè lascia stare questo mio ultimo commento usciamo fuori dal seminato e facciamo più confusione di quanta ce ne sia attualmente, chiariamo una cosa alla volta! Per ora il funzionamento dell'accordatore!

Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #38 il: Maggio 29, 2015, 07:18:34 pm »
Sto rileggendo la tua risposta Calindro, a Wilson...leggo delle cose strane poi magari mi sbaglio, ma mi sembra di capire che un'antenna sia risonante solo quando ha un'impedenza di 50 ohm...!?!?!?!? vabbè lascia stare questo mio ultimo commento usciamo fuori dal seminato e facciamo più confusione di quanta ce ne sia attualmente, chiariamo una cosa alla volta! Per ora il funzionamento dell'accordatore!
l'antenna è progettata per risuonare  ad una determinata frequenza. Elettricamente la frequenza di risonanza si ottiene manco a dirlo...nel punto di risonanza, ossia quando le Componenti capacitive ed induttive sono uguali e si elidono a vicenda. Questo fa si che l'impedenza sia puramente resistiva.
Ora se l'antenna è progettata per funzionare su radio a 52 ohm questa alla risonanza avrà un impedenza di 52 ohm. SE fosse studiata per lavorare a 75 ohm idem.
tutto qui...
« Ultima modifica: Maggio 29, 2015, 07:20:08 pm da calindro »

Offline Battilio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Birre: 9
  • Velox ad Impetum
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #39 il: Maggio 30, 2015, 05:42:35 pm »
Sto rileggendo la tua risposta Calindro, a Wilson...leggo delle cose strane poi magari mi sbaglio, ma mi sembra di capire che un'antenna sia risonante solo quando ha un'impedenza di 50 ohm...!?!?!?!? vabbè lascia stare questo mio ultimo commento usciamo fuori dal seminato e facciamo più confusione di quanta ce ne sia attualmente, chiariamo una cosa alla volta! Per ora il funzionamento dell'accordatore!
l'antenna è progettata per risuonare  ad una determinata frequenza. Elettricamente la frequenza di risonanza si ottiene manco a dirlo...nel punto di risonanza, ossia quando le Componenti capacitive ed induttive sono uguali e si elidono a vicenda. Questo fa si che l'impedenza sia puramente resistiva.
Ora se l'antenna è progettata per funzionare su radio a 52 ohm questa alla risonanza avrà un impedenza di 52 ohm. SE fosse studiata per lavorare a 75 ohm idem.
tutto qui...
Molto bene...
quindi facendo un esempio pratico, una Fracarro a 4 elementi monocanale come quella nel link http://www.fracarro.com/it/index.php/it/dj-list?format=raw&task=download&fid=2002
Studiata per essere alimentata con un cavo da 75 ohm ha come elemento radiante un dipolo ripiegato e 3 elementi che però non portano l'antenna ad avere un'impedenza di 75 ohm, infatti se smontassimo la scatolina, dove si collega il cavo, dietro noteremo un TRASFORMATORE D'IMPEDENZA un UNUN o un BALUN non so di preciso cosa sia ma è sicuro che trasforma l'impedenza!!!
Ora tornando al vostro discorso tuo e di Giorgio se il trasformatore dalla parte del cavo ha 75 ohm d'impedenza e dall'altre parte ne ha  (facciamo un esempio pratico) 450 Ohm perchè ci dovrebbe essere ROS tra un avvolgimento del trafo e il dipolo se sia il trafo che il dipolo hanno la stessa impedenza?!
Vi dico questo perché leggendo le vostre domande /risposte che vado a replicare "Se è vero che un segnale che viaggia su cavo, quando incontra un disadattamento d'impedenza "rimbalza" e parte di esso torna indietro, questo avviene sempre, anche nel caso di un unun trasformatore. Perché dovrebbe fare eccezione? risposta di Calindro Infatti  avviene non fa eccezione !! tra filo e unun succede proprio questo!! La risposta è alquanto ERRATA!!!
Infatti è per questo che esistono i trasformatori d'impedenza (chiamati Unun o Balun) per trasformare un'impedenza ad un'altra, parlando più tecnicamente un trasformatore d'impedenza semplicemente riflette l'impedenza che trova sul secondario , nel primario, rispettando il rapporto con il quale è stato specificatamente costruito! Di conseguenza non c'è ALCUNA RIFLESSIONE di RF ne sul primario ne sul secondario!
Ad esempio ho un'antenna che è risonante sulla frequenza di 7Mhz con un'impedenza di 200 ohm...per alimentarla con un trasmettitore che ha un'impedenza di uscita 50 ohm devo necessariamente usare un trasformatore di impedenza, se voglio usare un UNUN o BALUN questo trasformatore dovrà avere un rapporto di 1:4, in questo modo non avrò nessun ROS ne tra secondario ed antenna , ne tra primario e cavo/trasmettitore, questo succede sia con trasformatore fisso sia con uno variabile come l' accordatore!
Ovviamente le cose cambieranno se l'antenna non avrà i 200 ohm d'impedenza!!

Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #40 il: Maggio 30, 2015, 09:09:12 pm »
Sto rileggendo la tua risposta Calindro, a Wilson...leggo delle cose strane poi magari mi sbaglio, ma mi sembra di capire che un'antenna sia risonante solo quando ha un'impedenza di 50 ohm...!?!?!?!? vabbè lascia stare questo mio ultimo commento usciamo fuori dal seminato e facciamo più confusione di quanta ce ne sia attualmente, chiariamo una cosa alla volta! Per ora il funzionamento dell'accordatore!
l'antenna è progettata per risuonare  ad una determinata frequenza. Elettricamente la frequenza di risonanza si ottiene manco a dirlo...nel punto di risonanza, ossia quando le Componenti capacitive ed induttive sono uguali e si elidono a vicenda. Questo fa si che l'impedenza sia puramente resistiva.
Ora se l'antenna è progettata per funzionare su radio a 52 ohm questa alla risonanza avrà un impedenza di 52 ohm. SE fosse studiata per lavorare a 75 ohm idem.
tutto qui...
Molto bene...
quindi facendo un esempio pratico, una Fracarro a 4 elementi monocanale come quella nel link http://www.fracarro.com/it/index.php/it/dj-list?format=raw&task=download&fid=2002
Studiata per essere alimentata con un cavo da 75 ohm ha come elemento radiante un dipolo ripiegato e 3 elementi che però non portano l'antenna ad avere un'impedenza di 75 ohm, infatti se smontassimo la scatolina, dove si collega il cavo, dietro noteremo un TRASFORMATORE D'IMPEDENZA un UNUN o un BALUN non so di preciso cosa sia ma è sicuro che trasforma l'impedenza!!!
Ora tornando al vostro discorso tuo e di Giorgio se il trasformatore dalla parte del cavo ha 75 ohm d'impedenza e dall'altre parte ne ha  (facciamo un esempio pratico) 450 Ohm perchè ci dovrebbe essere ROS tra un avvolgimento del trafo e il dipolo se sia il trafo che il dipolo hanno la stessa impedenza?!
Vi dico questo perché leggendo le vostre domande /risposte che vado a replicare "Se è vero che un segnale che viaggia su cavo, quando incontra un disadattamento d'impedenza "rimbalza" e parte di esso torna indietro, questo avviene sempre, anche nel caso di un unun trasformatore. Perché dovrebbe fare eccezione? risposta di Calindro Infatti  avviene non fa eccezione !! tra filo e unun succede proprio questo!! La risposta è alquanto ERRATA!!!
Infatti è per questo che esistono i trasformatori d'impedenza (chiamati Unun o Balun) per trasformare un'impedenza ad un'altra, parlando più tecnicamente un trasformatore d'impedenza semplicemente riflette l'impedenza che trova sul secondario , nel primario, rispettando il rapporto con il quale è stato specificatamente costruito! Di conseguenza non c'è ALCUNA RIFLESSIONE di RF ne sul primario ne sul secondario!
Ad esempio ho un'antenna che è risonante sulla frequenza di 7Mhz con un'impedenza di 200 ohm...per alimentarla con un trasmettitore che ha un'impedenza di uscita 50 ohm devo necessariamente usare un trasformatore di impedenza, se voglio usare un UNUN o BALUN questo trasformatore dovrà avere un rapporto di 1:4, in questo modo non avrò nessun ROS ne tra secondario ed antenna , ne tra primario e cavo/trasmettitore, questo succede sia con trasformatore fisso sia con uno variabile come l' accordatore!
Ovviamente le cose cambieranno se l'antenna non avrà i 200 ohm d'impedenza!!
L'antenna  in questione ha come elemento base un dipolo ripiegato che piu o meno ha 300 ohm di impedenza, ogni elemento direttivo ne abbassa di un po l'impedenza ma alla fine non ha 75 ohm. Per evitare disadattamenti si mettera' un trasformatore e non ci trovo nulla di strano!

Comunque nei precedenti post avevo spiegato che dopo essermi informato da piu persone , "i rimbalzi per me sono assodati", siccome a qualcuno o a qualcosa bisogna credere , io ho già eletto da tempo i miei "fari nella notte" e siccome tutto sono meno che un prete non volendo "evangelizzare" nessuno resto delle mie convinzioni come altri a pari titolo e dignità resteranno delle loro.
Tanto piu' che , latino maccheronico a testimone, l'articolo è nato sotto lo spirito umoristico e non tecnico. ;D  ;D  ;D

Per citare Dante " Nacqui sub Iulio, ancor che fosse tardi,e vissi a Roma sotto il buono Augusto nel tempo de li dèi falsi e bugiardi"
Oppure citando il buon Manzoni nel 5 maggio (2palle...) Fu' vera gloria ?, ai posteri l'ardua sentenza.
E nello sparire come gli spiriti infernali , cito nuovamente Dante nell'inferno con un Vuolsi cosi' colà dove si puote cio che si vuole..e piu non dimandare ! .

Buona serata  8) 8)

Offline Battilio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Birre: 9
  • Velox ad Impetum
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #41 il: Maggio 31, 2015, 08:18:46 am »
Una risposta un pò contradittoria, non ci trovi nulla di strano sul fatto che ci sia un trasformatore su un'antenna ripiegata da circa 300 ohm, però SECONDO TE sui trasformatori c'è riflessione, la domanda che sorge spontanea, anzi le domande spontanee sono: i tecnici della Fracarro sono degli idioti a montare un trasformatore d'impedenza sulla loro antenna ? a cosa servono i vari UNUN BALUN 1:4 / 1:6 /1:9 se come dici tu c'è riflessione? Tutti i radioamatori sono Idioti?
Non si sta parlando di religione o di calcio per cui c'è un credo o una tifoseria, si parla di fenomeni fisici, spiegati matematicamente, la cui verità è incontrovertibile... Perchè parli di evangelizzazione? Cosa c'entra questo discorso dell'evangelizzazione che non ha alcun senso? Quello che dico io è scritto sui libri, basta leggerli! Calindro...vuoi avere ragione?
Basta dirlo, signori andiamo contro le leggi della fisica spiegate sui libri perchè Calindro vuole avere ragione su quanto espresso in precedenza!!
Perdonami un'ultima puntualizzazione, un post come questo , nato più sul faceto che sul vero, come dici tu, è un peccato mortale se finisce in una discussione semiseria come è improntata adesso? Dovrebbe essere un risvolto positivo, che una discussione si evolva e si viene a conoscenza di cose nuove.
Calindro io ho un grosso difetto, dico quello che penso, capisco l'orgoglio personale, per carità, ma l'evidenza non la si può negare e neanche possiamo farci guidare dall'orgoglio...diceva un grande della musica, "ne ha rovinati più lui che il petrolio"


Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #42 il: Maggio 31, 2015, 10:07:07 am »
Una risposta un pò contradittoria, non ci trovi nulla di strano sul fatto che ci sia un trasformatore su un'antenna ripiegata da circa 300 ohm, però SECONDO TE sui trasformatori c'è riflessione, la domanda che sorge spontanea, anzi le domande spontanee sono: i tecnici della Fracarro sono degli idioti a montare un trasformatore d'impedenza sulla loro antenna ? a cosa servono i vari UNUN BALUN 1:4 / 1:6 /1:9 se come dici tu c'è riflessione? Tutti i radioamatori sono Idioti?
Non si sta parlando di religione o di calcio per cui c'è un credo o una tifoseria, si parla di fenomeni fisici, spiegati matematicamente, la cui verità è incontrovertibile... Perchè parli di evangelizzazione? Cosa c'entra questo discorso dell'evangelizzazione che non ha alcun senso? Quello che dico io è scritto sui libri, basta leggerli! Calindro...vuoi avere ragione?
Basta dirlo, signori andiamo contro le leggi della fisica spiegate sui libri perchè Calindro vuole avere ragione su quanto espresso in precedenza!!
Perdonami un'ultima puntualizzazione, un post come questo , nato più sul faceto che sul vero, come dici tu, è un peccato mortale se finisce in una discussione semiseria come è improntata adesso? Dovrebbe essere un risvolto positivo, che una discussione si evolva e si viene a conoscenza di cose nuove.
Calindro io ho un grosso difetto, dico quello che penso, capisco l'orgoglio personale, per carità, ma l'evidenza non la si può negare e neanche possiamo farci guidare dall'orgoglio...diceva un grande della musica, "ne ha rovinati più lui che il petrolio"
Ciao Battilio. Il disadattamento di cui parliamo di fatto e' una cosa minima. Un dipolo ripiegato 300ohm poi abbassato a 150 dai direttori ha una inefficienza trascurabile rispetto ai 75 ohm . Infatti ponendo il caso di un ros2 sappiamo tutti che il Power loss sarà minimo nell'ordine di qualche punto percentuale.qui il trasformatore di impedenza porta il sistema ad/un adattamento quasi perfetto.
Dico quasi poiché l impedenza nel trasformatore varia in modo quadratico e difficilmente potremo avere la/trasformazione perfetta ma un ottimo compromesso.
Per quanto riguarda il tuo difetto trovo che sia quello di spostare le discussioni portandole lontano dal loro inizio imbandendo un tavolo polemico fine a se stesso. Inoltre quando si parla su in forum non stiamo su un aula universitaria e non esiste il rapporto professore alunno che tu invece tenti di apportare. Siamo tutti studenti che si scambiamo le loro conoscenze giuste o sbagliate che siano.
Poi come ti ho già detto non sono un ricercatore ne uno scienziato e le cose di cui parlo le conosco al livello pratico per come le ho studiate o me le hanno spiegate . Quando leggerò un testo dove capiro' che avevo capito male cambierò idea. Tu del resto fino ad oggi non mi hai portato nessun testo che mi spiegasse dove sbagliavo. Fa una persona tecnica che ha studiato questo non e' un comportamento magistrale ma culturalmente arrogante.
Resto in attesa di qualche/pagina/tecnica da te comunicata dove potere capire i miei sbagli .te ne sarei grato.

Offline calindro

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 108
  • Birre: 11
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #43 il: Maggio 31, 2015, 11:28:47 am »
Una risposta un pò contradittoria, non ci trovi nulla di strano sul fatto che ci sia un trasformatore su un'antenna ripiegata da circa 300 ohm, però SECONDO TE sui trasformatori c'è riflessione, la domanda che sorge spontanea, anzi le domande spontanee sono: i tecnici della Fracarro sono degli idioti a montare un trasformatore d'impedenza sulla loro antenna ? a cosa servono i vari UNUN BALUN 1:4 / 1:6 /1:9 se come dici tu c'è riflessione? Tutti i radioamatori sono Idioti?
Non si sta parlando di religione o di calcio per cui c'è un credo o una tifoseria, si parla di fenomeni fisici, spiegati matematicamente, la cui verità è incontrovertibile... Perchè parli di evangelizzazione? Cosa c'entra questo discorso dell'evangelizzazione che non ha alcun senso? Quello che dico io è scritto sui libri, basta leggerli! Calindro...vuoi avere ragione?
Basta dirlo, signori andiamo contro le leggi della fisica spiegate sui libri perchè Calindro vuole avere ragione su quanto espresso in precedenza!!
Perdonami un'ultima puntualizzazione, un post come questo , nato più sul faceto che sul vero, come dici tu, è un peccato mortale se finisce in una discussione semiseria come è improntata adesso? Dovrebbe essere un risvolto positivo, che una discussione si evolva e si viene a conoscenza di cose nuove.
Calindro io ho un grosso difetto, dico quello che penso, capisco l'orgoglio personale, per carità, ma l'evidenza non la si può negare e neanche possiamo farci guidare dall'orgoglio...diceva un grande della musica, "ne ha rovinati più lui che il petrolio"
Ciao Battilio. Il disadattamento di cui parliamo di fatto e' una cosa minima. Un dipolo ripiegato 300ohm poi abbassato a 150 dai direttori ha una inefficienza trascurabile rispetto ai 75 ohm . Infatti ponendo il caso di un ros 2 sappiamo tutti che il Power loss sarà minimo nell'ordine di un 20% che in dB fanno circa 0.5( vado a memoria ) Qui il trasformatore di impedenza porta il sistema ad un adattamento quasi perfetto.

Dico quasi poiché l impedenza nel trasformatore varia in modo quadratico e difficilmente potremo avere la  trasformazione perfetta ma un ottimo compromesso.
Infatti  se vedi i trasfomatori di impedenza variando con il quadrato del rapporto spire sono 1/1 4/1 9/1 16/1  sempre in rapporti quadratici.
Se il trasformatore d'impedenza, per caso o per calcolo, fosse perfetto tra il cavo radiante e il trasformatore con un rapporto 1/1 perfetto , non essendo in mezzo la linea disadattata non ci sarebbero rimbalzi.

Per quanto riguarda il tuo difetto trovo che sia quello di spostare le discussioni portandole lontano dal loro inizio imbandendo un tavolo polemico fine a se stesso. Inoltre quando si parla su in forum non stiamo su un aula universitaria e non esiste il rapporto professore alunno che tu invece tenti di apportare.
Siamo tutti studenti piu o meno  preparati che si scambiamo le loro conoscenze giuste o sbagliate che siano.

Senza riferimento a te ma in senso generico, la graduatoria di essere piu o meno quotato in un forum a seconda delle proprie conoscenze è prerogativa dei "minus habens". Qui cattedre non esistono. La parola forum viene dal latino e significa piazza. Infatti siamo virtualmente in una piazza dove ci incontriamo e scambiamo le nostre idee. Nulla di piu.

Poi come ti ho già detto non sono un ricercatore ne uno scienziato e NON HO LA PRESUNZIONE DI ESSERLO e le cose di cui parlo le conosco al livello pratico per come le ho studiate o me le hanno spiegate . Quando leggerò un testo dove capiro' che avevo capito male cambierò idea e sarai il primo a saperlo.

 Tu del resto fino ad oggi non mi hai portato nessun testo che mi spiegasse dove sbagliavo. Da una persona tecnica quale sei tu che ha studiato, questo non e' un comportamento magistrale ma culturalmente arrogante.

 Da te mi aspetterei un comportamento piu' propositivo visto che dici di sapere le cose. IO nel mio piccolo con il "so di non sapere" oltre che un paio di domande a destra e a manca che ho fatto, ti ho anche fatto vedere un articolo  che suffragava le mie conoscenze.

Io sono umile, quando qualcuno mi dice "hai sbagliato" mi vado a documentare..sempre.
 
Vedi nel forum ( RogerK) molti utenti hanno cambiato nome piu volte perchè con un comportamento non consono hanno poi fatto figure di merda ( qui non siamo censurati!!  ;D ;D ) e hanno dovuto cambiare faccia per forza utilizzando altri nick. Io sono Calindro da quando mi sino iscritto, sai perchè? pERCHè non mi sono mai permesso di fare lo spaccone per cui non sono mai caduto! Se sbagli e lo ammetti resti onorevole. ( nel senso buono non politico per carità..)
L'evangelizzazione era un esempio ( mi sa che non ti piacciono) nel senso che non ho la missione di convincere terzi delle mie convinzioni, se sei di un idea differente non voglio portarti allamia idea. Hai ragione sul fatto che non parliamo di pareri ma di tecnica, pero' come vedi anche sulla tecnica ci sono pareri discordanti. Ovvio tra due ingegneri in telecomunicazioni questi problemi non emergono, ma tra noi con una cultura specifica non cosi profonda basata sia sullo studio sia letto che appreso oralmente puo succedere. Ti posso garantire che mi sto continuando ad informarmi su questo punto proprio perchè non mi metto su un piedistallo ma mi metto in discussione continuamente.
Resto in attesa di qualche pagina tecnica da te comunicata dove potere capire i miei sbagli.
Te ne sarei grato.
« Ultima modifica: Maggio 31, 2015, 12:22:13 pm da calindro »

Offline Battilio

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Birre: 9
  • Velox ad Impetum
    • Mostra profilo
Re:DE INUTILITATE ACCORDAMENTI AB CAVUM COASSIALE.
« Risposta #44 il: Maggio 31, 2015, 07:02:34 pm »
Hai cancellato , forse accidentalmente il mio post...
Scusami ma quello che dici a proposito dei trasformatori non è esatto... non pretendo di parlare ad uno che abbia delle conoscenze e per me puoi credere a tutto ciò che vuoi, contento tu contenti tutti, di certo non sarò mai d'accordo con te con quello che dici e dirò come stanno le cose , cose che tutti possono andare a controllare leggendo qualcosa sui trasformatori d'impedenza, spesso usati anche nell' HI FI e spesso con uscite multiple, 4-8-16 ohm se fosse come tu dici a che servirebbero tutte le uscite con impedenze diverse? Sto facendo in questi giorni un impianto di videosorveglianza ad una casa privata, ho preferito usare un cavo FTP Cat.5 al posto del classico rg59 sia perchè ho meno attenuazione di segnale sia perché non vorrei avere dei disturbi, magari in futuro per questo impianto, viste le mie passate esperienze; l'uso del cavo FTP con un'impedenza di 100 ohm richiede l'obbligo di un balun, passivo o attivo a seconda del bisogno, orbene se fosse come tu dici, visto che 75 o 100 ohm sono molto vicini come impedenza, perchè li costruiscono? Non certo per i costi, visto che io li pago 1,20 € la coppia, se hai l'opportunità prova a far viaggiare un segnale video senza balun, a distanze superiori ai 10 metri, poi mi racconti cosa vedi!.
Ti dico così perchè è l'unico modo per farti capire cosa stai dicendo, cioè quello di verificare in prima persona, che sò magari ti capiterà più di usare una windom, allora prova con quella, togli il trasformatore!
Non mi interessa e non ho mai fatto menzione ad una graduatoria all'interno dei forum, le birre sarebbero interessanti solo se fossero "VERE" capirai con l'estate alle porte...!
Non penso di portare le discussioni lontano dal punto di origine, il discorso è cominciato con la piattina e ti ho dimostrato come questa, non è il miglior modo di usarla come vettore di RF, poi siamo passati ad altro, della serie l'appetito vien mangiando; tutte le cose che ho detto stanno stanno sui libri c'è chi le legge e chi no, per quelli che sono meno portati o meno curiosi, o che magari non hanno molto tempo per leggere, forse farebbe piacere leggere qualcosa che dia loro lo spunto per approfondire qualcosa, se poi questo lo vedi come un salire in cattedra da parte mia allora caro ti stai sbagliando di grosso,( mi sembra di parlare con Panebianco! ahahahah ) io non vengo pagato da nessuno e non ti ho mai chiesto niente...o sbaglio? i miei interventi sono finalizzati a chiarire dei concetti che sono alla base del radiantismo, quei concetti che stanno scritti sui libri e che a quanto vedo pochi leggono, se ti dà fastidio visto che lo vedi come un mio difetto, allora taccio tranquillamente, anche perchè, oltre ad essere poco apprezzate tra l'altro mi porta via del tempo che potrei dedicare ad altro...
Ci sono 2 ragioni per il fatto che non ho citato alcun testo a proposito, per esempio, di trasformatori d'impedenza, o di piattine; la prima è che internet è piena di testi che parlano di queste cose, la seconda è che nel caso in cui avessi citato dei testi avrei potuto dare l'impressione di uno che dice: "leggi QUI perché sei ignorante" e questa è l'ultima cosa che voglio, senza pensare che quasi "obbligherei" il mio interlocutore a leggere, quando invece il mio fine è quello di spiegare e per chi volesse , di approfondire, così da intavolare una discussione tecnica ai fini di imparare qualcosa in più, invece per te diventa una polemica, allora che dire...inutile continuare!
La cosa che poi mi lascia più meravigliato  è il fatto che mi chiedi di essere più propositivo e questo propio non riesco a capirlo! Apri un post intervengo per parlare di quanto tu hai detto in quanto non è del tutto vero e non sono propositivo? Ma propositivo lo sarà chi non è mai intervenuto e non io abbi pazienza ma cosa vuoi che faccia??!!
Nel forum di RK ci sono persone che hanno cambiato nick, io ero IZ0OWB come tra l'altro sai, che è il mio nominativo, e sono stato bannato perché è nata una diatriba tra me e IW9GYY sul fatto che lui diceva che il Baofeng UV3R era migliore del Kenwood TH-F7
 e questo dopo chi io ed una altro IW9 abbiamo testato il Baofeng ed il Kenwood con 2 generatori di segnale, il mio ed i suo , ottenendo gli stessi risultati, oltre a prove di desensing e Blocking sui ricevitori. Ovviamente per la trasmissione la lotta è impari ma per quanto la purezza spettrale del segnale trasmesso il vantaggio era tutto Kenwood, da qui si è passati sul personale, come del resto avviene (diceva Stalin) quando non si hanno più argomenti, ma sono sicuro che il primo a mandare a quel paese IW9GYY sono stato io, della serie quando ce vò ce vò!
Se mi permetti conosco meglio di te RK e sono stato inscritto molto prima di te, ed a quei tempi c'erano persone in gamba che sapevano il fatto loro dalle quali potevo imparare qualcosa, Gian Carlo dalla Sardegna "buonanima" Lino dalla Puglia, Marcolino dal profondo Nord d'Italia ed è solo per questo che mi sono reinscritto, per colloquiare ed imparare da loro, ma aimè non c'erano più, tranne Marcolino che poi è uscito, l'unica cosa positiva sulla seconda reinscrizione è stata la conoscenza di Giorgio, non di poco conto!
Nessuna figura di merda, come tu dici in quanto quello che ho detto l'ho detto col mio nominativo e tuuti sapete come fare per vedere chi c'è dietro quel nominativo, questa accusa mi è stata rivolta anche su RK, qualcuno in quella discussione, siccome non aveva argomenti, diceva che mi nascondevo, quanto molto probabilmente non aveva letto neanche il mio alias!
Non mi è piaciuto il termine evangelizzazione solamente perché non voglio convincere nessuno, non stò facendo pubblicità come succede per RK e additarmi come PRETE dal pulpito non mi è piaciuto!
I libri o testi da leggere li trovi su internet, trovi sia chi li vende sia trattati universitari, devi avere solo la pazienza di trovarli e ti ripeto ancora una volta che sono argomenti di fisica e matematica e non posso dare adito ad un'opinione, soltanto tu la vedi sotto questo punto di vista.
Un ultimo appunto per quanto riguarda il ROS e il fantomatico ECO, ti faccio presente che le trasmissioni via cavo in America come in Europa non usano trasmettitori e lineari, ma sfruttano le modalità della rete internet, alcune erano/sono su linea dedicata, al di fuori delle normali linee di comunicazione ma tutte usano la modalità "dati" di cui non conosco tutti i protocolli...